Alopecia Areata - cos'è e cause

Alopecia Areata

26 Febbraio, 2020 by creazionesiti Tricoinstitute Commenti disabilitati su Alopecia Areata

Cos’è?

E una patologia abbastanza frequente che deriva da una predisposizione genetica.

Quali sono le cause?

Le cause sono tutt’oggi sconosciute, si ritiene però, che a causa di un fattore genetico ancora sconosciuto possa scatenare nei soggetti con predisposizione un risposta autoimmunitaria dei follicoli piliferi, che colpiti abbreviano la fase di anagen (crescita) ed entrano in modo anticipato nella fase di riposo.

Come si presenta?

L’alopecia areata si presenta in modo veloce, i soggetti si accorgono della presenza di chiazze di forma circolare completamente vuote da capelli. Il cuoio capelluto di queste macchie si presenta, normalmente, solo in alcuni casi si possono notare degli eritemi.

Nella fase croica della patologia, la cute appare liscia ed untuosa; la caratteristica di questo tipo di alopecia è quella dei peli “a punto esclamativo”, ossia, peli di una lunghezza massima di 3 mm con diametro e pigmentazione che si riducono progressivamente.

Quali aree vengono colpite maggiormente dall’alopecia areata?

Di solito colpisce le zone del cuoio capelluto e della barba, altre aree meno interessate sono: ciglia, sopracciglia o altre parti con peli del corpo.

Questa patologia viene distinta in 3 tipologie:

  • AA (alopecia areata) che presenta chiazze singole o multiple;
  • AT (alopecia totale) in questo caso l’alopecia coinvolge tutto il cuoio capelluto;
  • AU (alopecia universale) questa patologia riscontra la perdita dei peli in tutte le parti del corpo.

La malattia preferisce i soggetti con i capelli scuri, risparmiando quelli con capelli bianchi, biondi o rossi. Questo spiega come i soggetti con i capelli brizzolati, quando vengono colpiti da alopecia areata, si ritrovano con i capelli completamente bianchi.

I capelli quando ricrescono, lo faranno di colore più chiaro di quello che si aveva prima della patologia o bianchi, addirittura alcune ciocche bianche possono rimane per anni dopo la cura della malattia.

Qualè levoluzione dell’alopecia areata nel tempo?

Il decorso clinico è imprevedibile e varia da soggetto a soggetto, essendo condizionato da alcuni fattori quali: l’età d’insorgenza, la familiarità, le zone del corpo coinvolte, la durata e la risposta ai trattamenti. In molti casi i capelli ricrescono spontaneamente nel paziente, ma la recidività è molto più grave dell’esordio della patologia, a volte infatti, mentre in un area i capelli ricrescono, nuove zone vengono colpite dalla malattia.

, ,