In questo articolo parleremo della flora batterica della cute, che comprende batteri sia buoni che cattivi.

Una premessa è d’obbligo! Il nostro corpo è popolato da circa 100 trilioni di batteri, una quantità 10 volte superiore al numero di cellule che costituiscono il nostro organismo. Questi batteri costituiscono la nostra flora batterica, che differisce dal luogo che abita, come la cute, l’apparato digerente o quello respiratorio.

Parlando della cute possiamo dire che, essendo una parte molto esposta ed avendo una funzione protettiva per l’organismo, viene facilmente colonizzata dai batteri. Anche se quest’ultimi non hanno vita facile, perché la cute, non è un posto ideale per la sopravvivenza degli stessi.

Un motivo per il cui i batteri non riescono a popolare la cute è quello del pH che è poco acido. Un altro motivo èche la maggior parte della superfice cutanea è asciutta ed i batteri come i funghi prediligono zone umide. Un ultimo motivo è che la superfice cutanea è ricca di soluti, contenuti nel sudore, prodotte dalle ghiandole della pelle.

Per questi motivi i batteri della pelle si distinguono in “residenti” e “transitori”.

Batteri Residenti

Questi batteri si stabiliscono in modo permanente sulla superficie cutanea, e sono innoqui per l’organismo, la loro presenza ostacola il proliferare di quelli transitori, che al contrario, sono portatori di infezioni, quindi nocivi per il nostro organismo.

Sulla cute troviamo anche un fungo, microscopico, chiamato comunemente, Malassezia Futur che si nutre di sebo.

Flora Batterica cutanea – Dove si trova maggiormente?

La maggior parte della concentrazione dei batteri li abbiamo sulla superficie delle mani, in particolar modo tra le dita e sotto le unghie.

Meno esposti delle mani ma comunque sottoposti a rischio, sopratutto di infezioni miotiche, sono i piedi. Anche in questa zona la concentrazione è tra le dita, infatti questi funghi prediligono zone poco areate ed umide.

Il cuoio capelluto è la zone cutanea più esposta all’ accumulo di agenti nocivi quali Fumo, Polvere, Sporco e Microrganismi. Nei soggetti che presentano forfora, come accade nella dermatite seborroica, la percentuale di batteri ed altri microrganismi aumenta in modo considerevole. Per questo motivo è essenziale mantenere il nostro cuoio capelluto sano, prevenire l’accumulo e la proliferazione di batteri e funghi, per non incappare poi, in anomalie cutanee importanti.

Questo ed altri articoli possono aiutarti ad avere consapevolezza che la cura dei capelli, oltre sotto il punto di vista estetico, è importante per la nostra salute in generale! Se desideri conoscere altre informazione tieniti aggiornato sulla nostra pagina Facebook

, , , ,